Torna indietro

COMUNICATO URGENTE. La Scuola scende in Campo per la Famiglia

#NoiSiamoInvisibiliPerQuestoGoverno ORA TOCCA ANCHE A TE 19-20 Maggio 2020

Gentilissimi tutti,

 

Temiamo che l’allarme lanciato non sia stato chiaro a sufficienza:

oggi la famiglia - causa covid-19 - non riesce a pagare due volte, tasse allo Stato e retta alla scuola paritaria; a settembre dovrà ridurre le proprie spese del 6% (stima ottimistica) e quindi sarà più povera; tra i tagli ci sarà la retta della scuola paritaria. Questa, già altamente indebitata, per il 30% chiuderà le porte … e 300mila alunni si riverseranno nella scuola statale. Con le conseguenze immaginabili per quest’ultima, già sul baratro.

Una lettura differente sarebbe irresponsabile e irrealistica.

Dopo centinaia di interventi sull’argomento negli ultimi 10 anni, dopo aver chiarito che 1 Mld di euro serve oggi per riconoscere il diritto delle famiglie e salvare la scuola pubblica, paritaria e statale, a fronte di dati documentati, si preferisce condannare le famiglie a pagare 2.4 Mld di euro (tanto costa la perdita del 30% delle scuole paritarie) più 3 Mld di euro necessari per far ripartire la scuola pubblica. Un danno economico che, accanto al sistema scolastico iniquo, avvertiamo come un pericolo gravissimo. (Video E questo è allarme, 5’ Minuti)

Oggi questi invisibili per le “bozze del decreto rilancio” (link) hanno bisogno di essere guardati da tutte le Autorità che ci governano, perché nei prossimi giorni venga rivisto il Decreto Rilancio e in Parlamento si attuino le richieste che il mondo associativo (a titolo esemplificativo si citano le più rappresentative ma sono molte di più e non vorrei dimenticare nessuno: Agidae - Aninsei - Cdo opere educative - Fidae – Filins – Fism – Faes – Agesc – Age - Forum delle associazioni famigliari - Disal – Aimc – Diesse - Uciim) da anni e in questi mesi in modo responsabile e compatto ha rivolto all’unisono con Usmi-Cism–Cei.

Numerose le richieste di appello dei cittadini, il tutto con una armonia senza precedenti. La gente capisce e riflette: non è possibile che un alunno, o un genitore, o un docente di scuola pubblica paritaria valgano meno di una bicicletta. (link)

Si ringrazia tutta la classe politica che in modo trasversale ha rilasciato dichiarazioni che danno dignità alla famiglia e riscattano la scuola: ma ora serve scendere in campo a sostegno della famiglia con un gesto simbolico e chiaro. Per questa ragione Vi chiedo di voler aderire all’invito che riceviamo dalle Conferenze dei superiori maggiori USMI e CISM (a questo link potrete trovare il testo della lettera integrale)

Di seguito si riporta il comunicato stampa congiunto USMI-CISM con la proposta e tutte le informazioni. Ora tocca a noi: ciascuno di noi può riscrivere questo tragico epilogo scongiurandolo. La nota è cosi chiara che non c’è nulla da aggiungere ora è tempo di aderire, di fare tutto il rumore intelligente e composto locale che arrivi sino a Roma. E’ un’occasione di didattica alternativa che non blocca il sistema ma fa quel rumore necessario.

Tante le cose che potremmo fare, interventi in diretta, video, che coinvolgano il mondo associativo delle famiglie, perché ci siano interventi, produzioni degli alunni, riflessioni dei genitori…: la fantasia di ciascuna scuola supera sempre le aspettative. Consideratemi a vostra disposizione sempre.

Sul sito in questa sezione potrete trovare aggiornamenti costanti (link)

Devono essere due giorni di aiuto alla famiglia, solidarietà ai docenti che rischiano di perdere il lavoro, rispetto per i bambini e ragazzi che frequentano con passione le pubbliche paritarie. Sono certa che, oltre alle 12 mila scuole paritarie con i 900 mila allievi e i 180 mila docenti, scenderà in campo tutto il mondo delle 40 mila scuole statali con i 7 mln di studenti e il milione di docenti; anzi, ho fiducia che ci saranno i 60.359.546 cittadini italiani.

Coraggio: possiamo chiedere alla classe politica di appendere al chiodo il cappello del partito come quello dell’ideologia, perché la scuola è trasversale e ci sono le prove.

Esprimo gratitudine verso tutto il mondo associativo e le presidenze USMI e CISM, che hanno chiaro il loro impegno morale e materiale verso le scuole espressione del carisma di centinaia di santi fondatori.

Un carissimo saluto. sr Anna Monia




Istituto
Varie

Condividi questo articolo:

img11

Il Metodo Educativo

Scopri di più

img11

Gallery

Scopri di più

img11

Progetto Arte Formazione Cultura

Scopri di più

img11

Residenza Universitaria

Scopri di più


"(…)Battaglia per la libertà di scelta educativa"