Torna indietro

Dovunque sono andato nel mondo ho visto che c’era bisogno di un poco di Napoli.

Il viaggio studio della Scuola Secondaria di 1° Grado

E’ ormai in conclusione il viaggio studio a Napoli e dintorni della scuola secondaria di 1° grado dell'Istituto Marcelline Quadronno. Dopo la visita guidata di questa mattina al vulcano di Solfatara e al Cratere degli Astroni (di seguito vi mostriamo anche un breve video), i nostri turisti ritorneranno a Napoli da dove partiranno per rientrare a Milano in serata.

Un viaggio, quello che stanno trascorrendo, che ha coinvolto e soddisfatto i nostri alunni sotto tutti i punti di vista, da quello culturale a quello sociale e relazionale. Già dal programma presentato dai docenti si poteva immaginare che questa viaggio studio non avrebbe deluso i nostri ragazzi! Le tappe sono state programmate in modo da toccare tutte le bellezze del territorio, senza tralasciarne nemmeno una.

Il primo giorno è stato dedicato ad una passeggiata naturalistico-artistica da Mergellina alla Certosa di San Martino, passando per la visita guidata al Teatro san Carlo. Nel foyer, esposizione molto caratteristica di Bambole antiche e moderne d’autore. Abbiamo anche provato l’emozione della funicolare, quella di Montesanto, mezzo di trasporto comunemente usato a Napoli. Nella Certosa, oltre al panorama spettacolare del Golfo di Napoli, abbiamo ammirato il famosissimo presepe Cuciniello e l’imponente chiostro del convento dei Certosini. 

Il secondo giorno ci si è invece spostati per scoprire le meraviglie della Costiera Amalfitana, con tappa a Positano, ammirato dall’alto, e con visita e pranzo ad Amalfi, dove – oltre alla visita alla cattedrale, alla cripta e al chiostro del Paradiso – non è mancato un simpatico momento ludico in mare. Da qui, bel viaggio verso Paestum, con visita guidata al Parco Archeologico, comprendente i più bei templi della Magna Grecia e i resti (foro, teatro) dell’antica città romana. Al Museo, l’imperdibile Tomba del Tuffatore, con la sua carica di fascino e mistero.

Mercoledì 13 aprile è stata la volta di Pompei, con una puntata alla simpatica ed emozionante “galleria degli ex-voto” del famoso Santuario, in tema con gli ex-voto dei greci visti a Paestum il giorno prima! Agli Scavi si è ammirato l’imponente Anfiteatro, la bellissima Villa di Giulia Felice, fresca di restauro, la Domus della Venere in Conchiglia, la fullonica, il termopolium, le terme, il foro. Sempre in tema, nel primo pomeriggio salita al cratere del Vesuvio: brivido di emozione sull’orlo dell’abisso!!! Ci si è rilassati andando poi a Sorrento con la circumvesuviana (il simpatico treno a scartamento ridotto, mezzo utilissimo a chi lavora nell’area vesuviana), passeggiando per le celebri stradine e rientrando all'hotel Marad, a Torre del Greco, sempre con il trenino dei pendolari. Immersione nella quotidianità!

Ieri mattina, giovedì 14, finalmente l’emozione del centro storico di Napoli, con l’esperienza affascinante della Napoli sotterranea, del Gesù Nuovo, del Chiostro di Santa Chiara. E della pizza da Sorbillo!

Dulcis in fundo, nel pomeriggio, con la Reggia di Caserta,  dove, in via del tutto eccezionale, sono state aperte alla scuola le porte del Teatro di Corte, che mai rientra tra i luoghi aperti al pubblico.

Di seguito non ci resta che mostrarvi un reportage fotografico, per condividere con voi la bellezza e la gioia di questi giorni e di questa esperienza!

Ah… dimenticavamo il GRAZIE meritato che va ai nostri vigili, intraprendenti e sempre sorridenti accompagnatori!





Secondaria
Viaggi

Condividi questo articolo:

img11

Il Metodo Educativo

Scopri di più

img11

Gallery

Scopri di più

img11

Progetto Arte Formazione Cultura

Scopri di più

img11

Residenza Universitaria

Scopri di più